MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI SERVIZI SANITARI NEL GIORNO DEL SANTO PATRONO

Si ricorda ai cittadini che la festa del santo patrono di ogni Comune di riferimento è considerata giorno festivo e, nel rispetto dei contratti collettivi di lavoro, anche in ambito sanitario le attività le attività diagnostiche, ambulatoriali e amministrative, compreso lo sportello CUP, sono per quel giorno sospese.  Ciò vale per i presidi ospedalieri e per i servizi distrettuali con sede nel comune di cui si festeggia il patrono.

Restano naturalmente garantite, come in un qualsiasi altro giorno festivo, tutte le attività legate ai pazienti ricoverati, le attività dell'emergenza e urgenza e la continuità assistenziale (ex Guardia Medica) sul territorio, in sostituzione dei  medici di medicina generale operanti nel comune in cui
si festeggia il patrono.

Nel giorno del santo patrono, quindi,  le prenotazioni di visite ed esami specialistici potranno essere fatte in qualsiasi altro FarmaCup e Cup fuori dal comune di cui si festeggia il patrono.

Come in qualsiasi altro giorno festivo nel giorno del santo patrono sono sospese anche le attività ambulatoriali programmate (visite specialistiche, punto prelievi) in quanto nel corso dell'anno nessuna prestazione ambulatoriale programmata  può essere prenotata da nessun CUP, a livello
regionale, per quel giorno.

E' considerata giorno festivo la ricorrenza del Santo Patrono della località in cui il dipendente presta servizio, purché ricadente in giorno lavorativo.

Ultimo aggiornamento: 07/01/2015