ACCALAPPIAMENTO CANI VAGANTI

I cani vaganti costituiscono un pericolo per la circolazione stradale e possono aggredire persone e altri animali, oltre a costituire veicolo di diffusione di malattie infettive ed infestive. Il Servizio Igiene  Urbana e Prevenzione del Randagismo che, per il tramite dei Tecnici Accalappiatori, provvede alla loro cattura ed al ricovero degli stessi presso i canili sanitari messi a disposizione dai Comuni. I cani catturati, se provvisti di dispositivo di identificazione (microchip) vengono restituiti al legittimo proprietario dopo il pagamento delle “spese di cattura” e delle “spese di mantenimento” (previste dal tariffario regionale) I cani privi di dispositivo di identificazione rimangono nei canili dove vengono tenuti in osservazione per 10 giorni per escludere malattie infettive, microchippati, sverminati, vaccinati e, se non reclamati dal legittimo proprietario, vengono resi disponibili per eventuali adozioni.

Prima di segnalare il cane vagante assicurarsi che non vi sia il proprietario nelle immediate vicinanze, anche chiedendo informazioni ad altri proprietari di cani, passanti, negozianti e che il cane non abbia collari o targhette con indicati elementi utili al diretto ritrovamento del proprietario. La chiamata viene presa direttamente o comunicata ai tecnici accalappiatori che si accorderanno con l’utente per l’esecuzione dell’intervento che avverrà in base alla tipologia delle richieste.

Si individuano 4 tipologie di richiesta di intervento

1.Richiesta di intervento per la cattura di cane che costituisce pericolo immediato per animali e persone(esempio: cane in prossimita’ di strade molto trafficate superstrade o autostrade; cane che ha aggredito altri animali o che vaga in prossimita’ di recinti di animali allevati; cane vagante di grossa taglia o di razza aggressiva) o cane gravemente ferito o investito o cane legato: CODICE ROSSO - INTERVENTO IMMEDIATO
2.Richiesta di intervento per la cattura di un cane vagante che non costituisce pericolo immediato per animali o persone o che non rientra comunque nella tipologia 1 :CODICE GIALLO - INTERVENTO PRIMA POSSIBILE E COMUNQUE ENTRO 24-36 ORE
3.Richiesta di intervento per la cattura di un cane di padrone sconosciuto che staziona abitualmente e da tempo in un determinato luogo: CODICE VERDE INTERVENTO PRIMA POSSIBILE E COMUNQUE ENTRO 7-10 GIORNI  . 4.Richiesta di presa in custodia di cani o gatti da parte di polizia o carabinieri in occasione di fermo o arresto del proprietario o casi simili :CODICE BIANCO - INTERVENTO IN TEMPI DA CONCORDARE CON LA FORZA PUBBLICA

Le catture di cui ai codici giallo o verde, in casi particolari,possono essere condizionate alla disponibilita’ di posti nei canili sanitari.

In orario di reperibilita’ pomeridiana notturna e festiva verranno effettuati interventi solo in caso di CODICE ROSSO.

Per favorire la corretta convivenza uomo-animali da compagnia
Ultimo aggiornamento: 09/08/2017