Diritti-Doveri della persona in ospedale

La persona in ospedale ha il diritto di

  • essere assistita e curata con professionalità ed attenzione, senza discriminazioni di genere, nel rispetto della dignità umana, della cultura di appartenenza e delle proprie idee politiche e religiose
  • essere individuata con il proprio nome e cognome ed interpellata con il Lei
  • poter identificare le persone con le quali si rapporta
  • ottenere dai sanitari informazioni complete, chiare e comprensibili rispetto alla diagnosi della malattia, la relativa prognosi e la terapia proposta
  • ricevere tutte le informazioni che le permettano di esprimere un consenso informato prima di essere sottoposta a particolari procedure diagnostiche e terapeutiche, fatti salvi i casi di improrogabile urgenza, nei quali il ritardo possa provocare gravi pericoli di vita   
  • essere informata in merito ad eventuali disservizi relativi alla prestazione e/o variazioni del programma delle attività
  • avere garantita la riservatezza dei dati relativi alla propria malattia o ad ogni altra informazione che la riguarda (Resta inteso che nel caso in cui esista un motivato convincimento sull’inopportunità di una informazione diretta, il medico potrà rivolgersi ai familiari più stretti)
  • usufruire di permessi di uscita
  • avvalersi del Servizio di Assistenza Integrata Non Sanitaria, facendo richiesta alla coordinatrice infermieristica (In ogni camera è affisso l’elenco di cooperative o persone autorizzate a prestare assistenza a pagamento)
  • ricevere, al momento della dimissione, una relazione clinica scritta in modo comprensibile, contenente le informazioni utili per la continuità delle cure
  • ottenere, se richiesto, il certificato di degenza che si richiede al medico del reparto durante la degenza
  • richiedere ed ottenere, successivamente alla dimissione, copia della cartella clinica o di un suo referto (La domanda va presentata alla Direzione Sanitaria del C.O.R.I. la mattina dal lunedì al venerdì)
  • esprimere le proprie osservazioni e presentare eventuali reclami all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) della struttura ospedaliera.
  • esprimere il proprio parere in merito al ricovero su apposita scheda che riceverà nei giorni precedenti alla dimissione.



La persona in ospedale ha il dovere di

  • assumere un comportamento responsabile, nel rispetto della privacy  e dei diritti delle persone con cui condivide spazi comuni
  • evitare qualsiasi comportamento che possa creare situazioni di disturbo o disagio agli altri degenti (rumori, luci accese, suonerie di telefoni cellulari ad alto volume...)
  • rispettare il personale ospedaliero, favorendo un rapporto di reciproca fiducia rivolgendosi con il Lei agli operatori
  • rispettare gli ambienti, le attrezzature e gli arredi che si trovano all’interno della struttura ritenendo gli stessi patrimonio di tutti
  • osservare il divieto di fumare, in base alla normativa vigente (L.28/12/ 15 n. 221?)
  • rispettare l’organizzazione, i regolamenti e gli orari previsti nella struttura sanitaria
  • non accedere ai carrelli del materiale (alimenti, farmaci, biancheria, medicazioni) di pertinenza degli operatori del servizio
  • attenersi alle indicazioni sanitarie nel caso di contaminazione da germi multiresistenti
  • usare gli ausili forniti  solo all’interno della struttura  
  • provvedere al lavaggio delle mani prima di mangiare  e dopo attività concernenti la cura della persona o in qualsiasi altro caso necessario a mantenere una adeguata pulizia. A tal fine si consiglia di seguire le modalità riportate sui depliant posti sui lavandini dei bagni (secondo indicazioni del Ministero della Salute).

Ultimo aggiornamento: 24/01/2017