Fumo

 Vai al Servizio Unità Anti-Fumo dell'Azienda USL Umbria 1




AZIONI DI RICERCA:


L'abitudine al fumo in UMBRIA:
i dati 2010-13 del sistema di sorveglianza PASSI*


 Passi fumo Az. USL Umbria 1



*PASSI (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un sistema di sorveglianza della popolazione adulta. L’obiettivo è stimare la frequenza e l’evoluzione dei fattori di rischio per la salute, legati ai comportamenti individuali, oltre alla diffusione delle misure di prevenzione. Tutte le 21 Regioni o Province Autonome hanno aderito al progetto. Un campione di residenti di età compresa tra 18 e 69 anni viene estratto con metodo casuale dagli elenchi delle anagrafi sanitarie. Personale delle Asl, specificamente formato, effettua interviste telefoniche (circa 25 al mese per Asl) con un questionario standardizzato. I dati vengono poi trasmessi in forma anonima via internet e registrati in un archivio unico nazionale. Fino ad Aprile 2014, sono state caricate complessivamente oltre 220 mila interviste di cui circa 10.000 per l’Umbria e 5.000 per l’Azienda USL Umbria1.


Per maggiori informazioni, visita il sito www.epicentro.iss.it/passi.




Attività del Centro Antifumo (Area Sud)

 

DISTRETTO DEL PERUGINO

Dal 2013  è attivo un tavolo di lavoro comprendente il CdS di Ponte Felcino, i referenti dei Mmg della zona, gli operatori del Centro Antifumo di Perugia, i rappresentanti della  farmacia AFAS di Villa Pitignano e della Farmacia Bolli.

Le attività realizzate sono:

  • un corso di aggiornamento per i MMG sulle tematiche fumocorrelate
  • un Corso “Stop al Fumo” cui hanno partecipato 15 fumatori, con una percentuale di sospensione pari all'  85%

Accanto alle attività di trattamento dei fumatori,  si sta valutando la fattibilità di  un Progetto di prevenzione di Comunità denominato “Ponti senza fumo”, rivolto alla popolazione generale, con particolare riferimento a bambini e adolescenti, finalizzato a diffondere la cultura della libertà dal fumo.

 

DISTRETTO DELL'ASSISANO

 

E' ormai dato acquisito che gli stili di vita, soprattutto attività fisica, alimentazione,  fumo di tabacco e consumo a rischio di alcol, hanno un ruolo fondamentale nell'insorgenza delle principali  patologie cronico-degenerative (tumori, malattie cardiovascolari, diabete, obesità, patologie articolari) e quindi un forte impatto sullo stato di salute dei singoli individui e della comunità.

Da diversi anni la USL Umbria 1 partecipa al Programma Nazionale di prevenzione degli stili di vita a rischio “Guadagnare Salute- rendere più facili  le scelte salutari ”, che si sviluppa con programmi intersettoriali  e multidisciplinari. In particolare la linea di progettazione sul controllo del tabagismo, ha evidenziato alcuni target di popolazione, non facilmente raggiungibili dagli interventi ordinariamente messi in atto, tra cui i giovani problematici e le persone portatrici di disagio psichico, per i quali sono stati individuati dei luoghi preferenziali e degli interventi strategici per l'attuazione di programmi di prevenzione a loro dedicati.

Pertanto nel marzo 2014 si è realizzato un corso di formazione per gli operatori del Centro di Salute, del Centro di Salute Mentale di Bastia Umbra e del Pronto Soccorso di Assisi, per l' apprendimento di tecniche comunicative finalizzate a motivare al cambiamento in particolare le persone con patologie psichiatriche con stili di vita a rischio concomitanti e i giovani  che accedono al Pronto Soccorso in seguito a comportamenti fortemente a rischio, come la guida in stato di ebbrezza alcolica.

E' in fase di attivazione un Corso per smettere di fumare che si svolgerà a  Bastia Umbra, in collaborazione con le farmacie Comunali

 

DISTRETTO DELLA MEDIA VALLE DEL TEVERE

 

Oltre al trattamento individuale dei fumatori, nel territorio del Distretto sono state realizzate delle attività di prevenzione con i bambini della scuola dell'infanzia e primaria di I e II grado, secondo progetti validati a livello nazionale, che hanno visto la partecipazione attiva dei bambini e delle insegnanti e il coinvolgimento delle famiglie.

 

DISTRETTO DEL LAGO TRASIMENO

 

Continuano le attività di promozione della salute nelle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie, con i progetti dedicati alle diverse fasce d'età.

E' in fase di attivazione un Corso per smettere di fumare che si svolgerà a Città della Pieve.




AZIONI DI RICERCA:


L'abitudine al fumo in UMBRIA:
i dati 2010-13 del sistema di sorveglianza PASSI*


 Passi fumo Az. USL Umbria 1



*PASSI (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un sistema di sorveglianza della popolazione adulta. L’obiettivo è stimare la frequenza e l’evoluzione dei fattori di rischio per la salute, legati ai comportamenti individuali, oltre alla diffusione delle misure di prevenzione. Tutte le 21 Regioni o Province Autonome hanno aderito al progetto. Un campione di residenti di età compresa tra 18 e 69 anni viene estratto con metodo casuale dagli elenchi delle anagrafi sanitarie. Personale delle Asl, specificamente formato, effettua interviste telefoniche (circa 25 al mese per Asl) con un questionario standardizzato. I dati vengono poi trasmessi in forma anonima via internet e registrati in un archivio unico nazionale. Fino ad Aprile 2014, sono state caricate complessivamente oltre 220 mila interviste di cui circa 10.000 per l’Umbria e 5.000 per l’Azienda USL Umbria1.


Per maggiori informazioni, visita il sito www.epicentro.iss.it/passi.



LE AZIONI DI PREVENZIONE:


  • Progetto "Liberi dal fumo":

“Alla conquista del pass per la Città del Sole, una Città senza fumo”

con la collaborazione della Scuola dell’infanzia  “FRANCESCO CECI” di COMPIGNANO  I° Circolo Didattico di MARSCIANO a.s. 2013 - 2014

Ultimo aggiornamento: 17/11/2014