R.S.A. Marsciano

Sede: presso Casa della Salute di Marsciano (ex Ospedale) - Via Piccolotti e Corneli 1 – Piano 1
Tel. Centralino 075 8782 426-406–407
Tel. Segreteria 075 8782614

Coordinatore infermieristico:  Mario Vaselli


A CHI E’ RIVOLTO IL SERVIZIO

Al servizio possono accedere le persone residenti o con domicilio sanitario e scelta del Medico nel Distretto Media Valle del Tevere che necessitano di assistenza continua:
• pazienti affetti da patologie croniche degenerative in sub acuzie
• pazienti con patologie post acute non ancora stabilizzate
• pazienti che necessitano di interventi terapeutico-riabilitativi
• pazienti con particolari situazioni cliniche che non possono essere trattati a domicilio
• pazienti oncologici in fase terminale
• pazienti che necessitano di continuità terapeutica
• pazienti con gravi problematiche socio-assistanziali (ricovero di sollievo) per un periodo massimo di  30 giorni
Il servizio accoglie ospiti il cui ingresso sia compatibile con l’organizzazione della struttura e con il benessere degli altri ospiti.

LA STRUTTURA

La Residenza Sanitaria Assistita  (R.S.A), inserita al 1° piano della Casa della Salute di Marsciano (ex Ospedale), è una struttura finalizzata a fornire ospitalità, prestazioni sanitarie e assistenziali, di recupero a persone anziane e adulti non autosufficienti, che non sono assistibili a domicilio per cause di tipo sanitario e/o socio-ambientali, e che non necessitano di ricovero in strutture di tipo ospedaliero o nei centri di riabilitazione. Dispone di 20 posti letti dedicati.

COME SI ACCEDE AL SERVIZIO

L'ammissione avviene attraverso le seguenti modalità:

  • su richiesta, con dimissione protetta, del reparto ospedaliero, se il paziente è ricoverato
  • su richiesta del Medico di Medicina Generale (Medico di Famiglia) e, tramite lui, del Servizio Sociale di territorio o del Polo Riabilitativo di appartenenza, o di altri Servizi Territoriali se il paziente è al proprio domicilio.

    A seguito di ciò l’UVM geriatrica (Medico del Distretto, Posizione Organizzativa Sociale e Coordinatore Infermieristico) valuta l’idoneità all’inserimento e redige una graduatoria unica di accesso in base alla data di arrivo della domanda e della documentazione presentata.

PERMANENZA E DIMISSIONI

La permanenza prevista per gli ospiti è per un periodo di tempo che può essere prorogato fino a un massimo di 45/60 giorni: il periodo di permanenza è stabilito dalla UVM sulla valutazione delle singole situazioni e delle singole necessità assistenziali.

Il servizio è completamente a carico del SSN, per cui la permanenza è totalmente gratuita per l’utente, ma dopo 30 giorni di ospitalità (in base alla normativa nazionale) si perde il diritto all’indennità di accompagnamento.

La dimissione avviene entro la scadenza dei termini, dopo valutazione congiunta del Gruppo Tecnico con il Medico di Medicina Generale e con i familiari dell’ospite.

Se necessario, si provvederà ad attivare il Centro di Salute di riferimento territoriale (o Centro di Salute Mentale di competenza) e l’Ufficio di Cittadinanza del Comune, in modo da creare le condizioni favorevoli per il reinserimento dell’utente al proprio domicilio o per l’accoglienza in struttura protetta (permanente).

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL MOMENTO DEL RICOVERO

•    Tessera sanitaria (codice fiscale), eventuali codici di esenzione ticket e/o certificato di invalidità;
•    Documento di riconoscimento in corso di validità;
•    Sintesi anamnestica a cura del proprio Medico di famiglia con allegata descrizione dei farmaci in uso al domicilio o lettera di dimissione dell'ospedale (se l’assistito proviene da altro ospedale);
•    Referti di esami clinici e/o strumentali, di eventuali visite specialistiche e di ricoveri precedenti (con particolare attenzione ad eventuali allergie sofferte);
•    Farmaci assunti abitualmente.

OCCORRENTE PER LA DEGENZA

•    Asciugamani (viso e bidet), telo o accappatoio per la doccia
•    Biancheria intima (es. mutande, canottiere, magliette mezza manica, calzini, ecc.)
•    Pigiama e/o camicia da notte aperti sul davanti
•    Vestiario di ricambio
•    Abbigliamento comodo per lo svolgimento di attività motorie (es. tuta aperta davanti)
•    Scarpe comode chiuse (es. pantofole con stretch o scarpe da ginnastica)
•    Oggetti per la cura dell’igiene personale (es. sapone liquido, bagnoschiuma, salviettine umidificate, dentifricio, spazzolino, pettine, carta igienica, ecc... e tutto ciò che l’ospite riterrà opportuno)
•    Pannoloni e traverse (se di solito utilizzati)
•    Se l’ospite è portatore di protesi, eventuale porta protesi auricolare - porta protesi dentaria
•    Tazza per colazione, bicchiere, posate, rotolo di carta scottex, bavaglio (se utilizzato durante i pasti)
•    Generi di conforto per la colazione e/o merenda (es. biscotti, fette biscottate, zucchero, marmellate, ecc…)
•    Se necessario, acqua in confezioni da ½ litro e/o altre bevande analcoliche (la struttura fornisce 1,5 litri di acqua al giorno suddivisa tra i vari pasti)
•    Evitare che l’ospite abbia con se oggetti di valore e/o denaro poiché la struttura non risponde di eventuali ammanchi.
Non è fornito dalla struttura il servizio di lavanderia per biancheria di uso personale.

SERVIZI OFFERTI DALLA STRUTTURA

Area medico-sanitaria
•    Assistenza medica erogata dal Medico di Medicina Generale, così come previsto dal Piano Sanitario Regionale, e su chiamata da parte del Servizio
•    Consulenza dei medici specialisti ospedalieri e/o di territorio
•    Servizio di Continuità Assistenziale (Guardia Medica) a coprire gli orari nei quali il Medico di Medicina Generale non è in servizio
•    Se l’ospite necessita farmaci che non sono forniti dal servizio farmaceutico interno, la ricettazione è a carico del Medico di Medicina Generale.
•    Se durante la degenza l’ospite necessita di visite specialistiche e/o esami diagnostici strumentali, la prescrizione (su ricettario SSR) è a carico del Medico di Medicina Generale. La prenotazione “CUP” e la richiesta di un eventuale mezzo di trasporto per l’esecuzione della prestazione (A/R) è a carico del personale della struttura: per tutte le prestazioni non eseguibili presso la struttura stessa è previsto che l’ospite debba essere comunque accompagnato da un familiare, che deve anche provvedere al pagamento di eventuali ticket, inerenti alla prestazione stessa, presso la cassa “CUP”.

Area di assistenza alla persona
•    Assistenza infermieristica nelle 24h senza interruzione
•    Assistenza socio-sanitaria nelle 24h fornita da personale Oss per l’igiene e la cura della persona
•    Servizio Sociale con accesso a chiamata
•    Progetti assistenziali individuali definiti dopo valutazione multidimensionale, soggetti a valutazione periodica da parte di tutti gli operatori e i professionisti coinvolti
•    Progetti personalizzati di attività mirate al recupero funzionale/motorio, con la consulenza del fisiatra e dei fisioterapisti, in base alle necessità dell’ospite
•    Le attività assistenziali svolte durante la degenza (es. igiene, medicazioni, alzate, attività motoria, ecc…) vengono eseguite dal personale sulla base di piani di lavoro, procedure e progetti individuali concordati
•    Trasporto in ambulanza per l’esecuzione di prestazioni non eseguibili presso la struttura stessa
•    Per gli ospiti meno autonomi è da prevedere la presenza di un’assistenza nelle ore dei pasti e in tutti quei momenti in cui il paziente necessita di controllo e supervisione costante nel periodo in cui rimane alzato (es. in carrozzina); nei casi più gravi può essere necessaria anche per un tempo più lungo.

ORARI DI VISITA per familiari e visitatori

Accesso libero, purché la presenza dell’ospite non interferisca con le attività assistenziali e con il riposo ed il benessere dei pazienti, nel rispetto delle comuni norme di senso civico.