Servizio Sanitario Regionale Azienda USL Umbria n.1

Centro Diurno per Anziani - Panicale

Luogo di incontro per la vita di relazione e il mantenimento delle capacità residue

Sedi e Orari

  • › Trasimeno

    Centro Diurno Anziani "Olindo Brancaleoni”
    Responsabile: Dr.ssa Maria Chiara Lucifora

    Indirizzo: Via Largo Q. Fratini 1, c/o Centro Servizi, Panicale
    Tel. 075 8379245

    Accoglienza:  Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle 16.30, esclusi i giorni festivi. Gli ospiti vengono trasportati con mezzi idonei alla disabilità da e per la propria abitazione e per gite programmate.

    La struttura ha una capacità recettiva di 10 ospiti.

    Servizi Offerti
    • Aiuto e sorveglianza nelle attività della vita quotidiana
    • Assistenza per la cura dell’igiene personale
    • Colazione, pranzo e merenda
    • Somministrazione di farmaci
    • Attività riabilitative, ricreative e di socializzazione
    • Gli ospiti vengono trasportati con mezzi idonei alla disabilità da e per la propria abitazione e per gite programmate.


    Ammissione

    Per l’ammissione nella struttura è necessario rivolgersi al Servizio Sociale del Centro di Salute in cui l’anziano risiede. L’Unità di Valutazione Geriatrica  del Distretto del Trasimeno (UVM) valuterà l'idoneità all'inserimento. La stessa terrà conto delle condizioni complessive della persona.

    Gruppo Tecnico
    Medico Responsabile, Assistente Sociale, Caposala, Coordinatore attività 

Descrizione del servizio


Il Centro Diurno per Anziani è un servizio integrato sanitario e socio-assistenziale, a carattere semiresidenziale.  E' un luogo di incontro per la vita di relazione e offre un percorso personalizzato per il mantenimento delle capacità residue.

A chi è rivolto

  • persone anziane con un livello di autonomia ridotto a causa di problematiche di natura prevalentemente fisica, non affetti da patologia organiche scompensate ma che necessitano di supervisione, tutela, sostegno e aiuto nello svolgimento di alcune delle attività di vita quotidiana, in modo particolare agli anziani che spesso vivono una condizione di solitudine e di disagio.
  • persone con disabilità, prossime al raggiungimento di 65 anni, le cui condizioni psicofisiche siano assimilabili a quelle dell’anziano non autosufficiente.




Ultimo aggiornamento: 05/12/2018