Servizio Sanitario Regionale Azienda USL Umbria n.1

Pavimento pelvico - Servizio di prevenzione e trattamento delle disfunzioni

Descrizione del servizio



I Servizi di prevenzione e trattamento delle disfunzioni del pavimento pelvico hanno l’obiettivo di porre l’attenzione su questa specifica parte del corpo.

Il PAVIMENTO PELVICO femminile e maschile è l’insieme di muscoli, fasce e legamenti situato nella parte inferiore del bacino e circonda l’uretra, la vagina ed il retto. La sua FUNZIONE è quella di sostenere e dare supporto agli organi pelvici, contribuire ai meccanismi che preservano la continenza urinaria e fecale e la funzione sessuale.

Il DEFICIT della funzionalità del pavimento pelvico può determinare:
incontinenza urinaria e femminile
• difficoltà alla minzione e/o alla defecazione
• prolasso genitale
• dolore pelvico e disfunzioni sessuali.
Come tutti i muscoli del corpo, anche quelli del Pavimento pelvico, se allenati, possono riacquistare tono e funzionalità, supplendo ai deficit funzionali di questa parte del corpo poco considerata nei movimenti della vita quotidiana.

La RIEDUCAZIONE/RIABILITAZIONE rappresenta l’approccio conservativo nel trattamento delle disfunzioni pelvi-perineali anche durante il trattamento farmacologico e prima e dopo interventi chirurgici correttivi, risultando l’intervento di elezione per il recupero della capacità contrattile muscolare e quindi della funzione vescico-ano-sfinteriale.

È indicata per donne:
• affette da incontinenza urinaria, incontinenza fecale;
• affette da prolasso genitale
• in gravidanza e nell’immediato post-partum
• in menopausa
• che devono sottoporsi ad interventi di chirurgia ginecologica

Si avvale delle seguenti tecniche:
• terapia comportamentale
• fisiochinesiterapia pelvi-perineale individuale o di gruppo
• bio-feedback
• stimolazione elettrica funzionale vaginale e rettale
• stimolazione nervo tibiale posteriore (PTNS)


Gli AMBULATORI DI RIEDUCAZIONE E RIABILITAZIONE sono presenti in tutto il territorio aziendale. La continuità assistenziale è assicurata da una Rete tra Territorio ed Ospedale che assicura ed offre livelli diversificati di intervento, sia per garantire la prevenzione dell’insorgenza delle patologie disfunzionali, sia per il recupero funzionale delle strutture alterate ed il trattamento delle patologie associate.

Tali Ambulatori sono situati presso:
Servizio Consultoriale Distretto Alto Chiascio - Centro di Salute Gubbio - Tel. 075 9239471
Servizio Consultoriale Distretto Alto Tevere - Centro di Salute Umbertide – Tel. 075
Servizio Consultoriale Distretto Media Valle del Tevere - Centro di Salute di Marsciano - Tel. 075 8782405
Servizio Consultoriale Distretto Perugino - Spazio Menopausa (Poliambulatorio Europa) - Tel. 075 5412856
Servizio Consultoriale Distretto del Trasimeno - Centro di Castiglione del Lago - Tel. 075 8477815
Ospedale di Assisi - Centro Donna Tel. 075 81391
Presidi ospedalieri del Trasimeno - Ospedale di Passignano - Tel. 075 8298702

In tutti i Consultori Aziendali si svolge attività di prevenzione attraverso informazioni ed organizzazione di incontri di gruppo per la realizzazione di programmi di autoapprendimento di contrazione muscolare.


PRESTAZIONI E MODALITA’ DI ACCESSO:

Primo Accesso: “Valutazione funzionale del pavimento pelvico” effettuata dall’Ostetrica di riferimento. La visita comprende una raccolta anamnestica della paziente, la valutazione del comportamento minzionale e defecatorio, la valutazione clinico funzionale del pavimento pelvico. L’appuntamento viene fornito con impegnativa del Medico di Medicina Generale (MMG) o dello Specialista e prenotazione CUP.
• “Rieducazione motoria individuale pavimento pelvico”: comprende 10 sedute. Gli interventi di rieducazione funzionale prevedono l’esecuzione di esercizi di contrazione e rilassamento muscolare dell’area perineale associati alla respirazione, eseguiti attivamente dalla paziente su indicazione dell’Ostetrica, la quale agisce manualmente e/o con il supporto di un apparecchio specifico collegato ad una sonda personale della paziente. Il trattamento viene richiesto, se necessario, successivamente al primo accesso, con impegnativa del MMG o dello Specialista. La prenotazione CUP avviene con il PLAINING consegnato dall'ostetrica; se dovuto, è previsto il pagamento del ticket .
• Per le attività di gruppo è necessario rivolgersi all’ostetrica del servizio consultoriale di riferimento.


Ultimo aggiornamento: 31/01/2019