Profilassi della rabbia e sorveglianza epidemiologica per leismaniosi, rickettiosi, erlichiosi

Descrizione del servizio

La profilassi della rabbia e' uno dei compiti istituzionali del Servizio di Sanita' Animale. La rabbia e' una malattia virale mortale, trasmissibile all'uomo, che colpisce il sistema nervoso centrale. Il virus e' trasmesso dagli animali all'uomo o ad altri animali, in seguito a morsicatura o lambitura di parti mucose da parte di canidi, felini, roditori, pipistrelli. Il virus e' presente nella saliva del contagiante, circa sette giorni prima della presenza della sintomatologia clinica, ed e' per questo motivo che il cane o il gatto morsicatore viene tenuto in osservazione per 10 giorni a partire dalla data della morsicatura. In Italia, purtroppo si e' avuta una recrudescenza della malattia, infatti si sono verificati negli ultimi anni alcuni casi di rabbia silvestre nelle Regioni Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. Vista la gravita' della malattia nell'uomo e negli animali il livello di allerta nei confronti di tale zoonosi e' elevatissimo, pertanto tutti coloro che notano cani aggressivi o con comportamenti anomali, sono pregati di segnalarlo al Servizio Veterinario. La Leismaniosi, Rickettiosi ed Erlichiosi, sono zoonosi trasmesse dalla puntura di insetti e possono contagiare l'uomo non in maniera diretta. La prima e' da considerare piu' grave anche perche' difficilmente curabile.


Ultimo aggiornamento: 05/12/2014