Vaccinazioni bambini

Vaccinazioni obbligatorie e raccomandate per nuovi nati e bambini. Offerta attiva gratuita regionale. Tutti gli aggiornamenti

Descrizione del servizio


In base al “Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019” e successivo DGR n. 274 del 20/03/2017,  alle circolari operative per l'attuazione del decreto legge 7 giugno 2017 n.73 , convertito con modificazioni nella legge 31 luglio 2017, n. 119, e in attesa di disposizioni regionali per quanto attiene al nuovo Calendario Vaccinale Regionale,
illustriamo gli ultimi aggiornamenti in materia di vaccinazioni a livello nazionale e regionale.


NOVITA' IN TEMA DI VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

IMPORTANTE: In Umbria le certificazioni vaccinali dei bambini arriveranno a casa


VACCINAZIONI PER I NUOVI NATI  (0-16 ANNI)

La Legge 119/2017 è diretta a garantire in maniera omogenea sul territorio nazionale le attività dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica con particolare riferimento al mantenimento di adeguate condizioni di sicurezza epidemiologica in termini di profilassi e di copertura vaccinale, superando la frammentazione normativa venutasi a creare dal 1999. In questa prospettiva, che tiene conto anche degli obblighi assunti e delle strategie concordate a livello europeo e internazionale, vengono dichiarate obbligatorie per legge, secondo le indicazioni del Calendario allegato al Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-2019 (età 0-16 anni) e in riferimento alla coorte di appartenenza, 10  vaccinazioni.


Vaccinazioni OBBLIGATORIE per i nuovi nati con successivi richiami nel corso dell’adolescenza e scuola dell’obbligo (0-16 anni):

Vaccinazioni obbligatorie in via permanente

1.  anti-poliomelitica
2.  anti-difterica
3.  anti-tetanica
4.  anti-epatite B
5.  anti-pertosse
6.  anti Haemophilus influenzae tipo B


Vaccinazioni obbligatorie temporaneamente, cioè sino a diversa successiva valutazione
7.   anti-morbillo
8.   anti-rosolia
9.   anti-parotite
10. anti-varicella

Viene previsto che sia attivato uno specifico monitoraggio effettuato da un'apposita Commissione, operante presso il Ministero della Salute che verificherà : la copertura vaccinale raggiunta, i casi di malattia, le reazioni e gli eventi avversi. Sulla base di questi dati, dopo un monitoraggio di almeno tre anni, potrà essere eliminata l'obbligatorietà dei suddetti vaccini.

Le 10 vaccinazioni obbligatorie:

  • rientrano nei LEA e sono offerte attivamente e gratuitamente ai nuovi nati e ai ragazzi-ragazze, in base al Calendario Vaccinale Regionale.
  • possono essere omesse o differite solo in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate e attestate dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta.
  • possono essere omesse dai soggetti già immunizzati per effetto della malattia naturale (ad esempio, i bambini che hanno già contratto la varicella non dovranno vaccinarsi contro tale malattia).
  • sono un requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia per i bambini da 0 a 6 anni
  • comportano l’applicazione di sanzioni pecuniarie in caso di inadempimento per i bambini/ragazzi da 6 a 16 anni


Le vaccinazioni RACCOMANDATE sono le seguenti:

1.  anti-meningococcica C
2.  anti-meningococcica B
3.  anti-Rotavirus ai nuovi nati
4.  anti-pneumococcica

Inoltre, in base al PNPV 2017-19 (con relativi LEA)  recepito dalla Regione Umbria e da altre Regioni, è prevista con offerta attiva anche la vaccinazione
5. anti-HPV (papilloma virus) per le ragazze 12enni, estesa anche ai maschi 11enni


Anche le  vaccinazioni raccomandate
rientrano nei LEA e sono offerte attivamente e gratuitamente dalle Regioni e dalle Province autonome, in base alle indicazioni del Calendario vaccinale.


MISURE DISPOSTE DALLA LEGGE 119/2017 PER ASSICURARE L’ADEMPIMENTO DELL’OBBLIGO DI VACCINAZIONE

Adempimenti per l’iscrizione a scuola…

1) All'atto dell'iscrizione a scuola è previsto l'obbligo da parte della Scuola  di richiedere la documentazione attestante l'effettuazione delle vaccinazioni o in alternativa l'eventuale differimento della vaccinazione o l'esonero motivato o copia della prenotazione dell'appuntamento presso la ASL. Il genitore/tutore può anche autocertificare l'avvenuta vaccinazione e presentare successivamente la documentazione certificativa (o libretto vaccinale)

2) Nel caso in cui il genitore/tutore non presenti alla Scuola la documentazione di cui sopra, i bambini da 0-6 anni non possono accedere agli asili nido e alle scuole dell'infanzia, mentre i minori da 6-16 anni possono accedere  a Scuola. In entrambi i casi la Scuola è tenuta a informare la ASL competente che procederà a contattare i genitori e a stabilire un "counselling" informativo indicando modalità e tempi nei quali effettuare le vaccinazioni prescritte.

3) In caso di non ottemperanza all'obbligo vaccinale il decreto prevede che ai genitori/tutori venga applicata una sanzione amministrativa pecuniaria  da € 100 a €500, proporzionata alla gravità dell'inadempimento (ad esempio: al numero di vaccinazioni omesse). Non incorrono in sanzione quando provvedono a far somministrare al minore il vaccino o la prima dose del ciclo vaccinale nel termine indicato dalla ASL nell’atto di contestazione, a condizione che completino il ciclo vaccinale nel rispetto delle tempistiche stabilite dalla ASL.

4) Per l'anno scolastico 2017/2018 sono dettate specifiche disposizioni transitorie per la fase di prima applicazione della legge.

Entro il 10 settembre per l’iscrizione agli asili nido
ed entro il 31 ottobre 2017 per l’iscrizione alla scuola dell’obbligo
deve essere presentata

- la documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione (Per agevolare le famiglie in Umbria i certificati di vaccinazione saranno inviati dalle Asl direttamente a casa)
- oppure l’autocertificazione di avvenuta vaccinazione
- oppure copia della prenotazione dell’appuntamento preso presso l’ASL di riferimento per la somministrazione programmata della vaccinazione
- oppure la documentazione relativa all’omissione, al differimento e all’immunizzazione da malattia.

Entro il 10 marzo 2018
deve essere presentata

- la documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione da parte di chi aveva precedentemente presentato autocertificazione


5) Dall’anno scolastico 2019/2020 è prevista un’ulteriore semplificazione degli adempimenti delle famiglie per l’iscrizione a scuola dei minori: gli istituti scolastici dialogheranno direttamente con le ASL, al fine di verificare lo «stato vaccinale» degli studenti, senza ulteriori oneri per le famiglie.

La formazione delle classi...

  • I minori non vaccinabili per ragioni di salute (ovvero quelli per cui la vaccinazione è stata omessa o differita) sono inseriti in classi nelle quali sono presenti soltanto minori vaccinati o immunizzati naturalmente.
  • I dirigenti scolastici comunicano all’ASL competente, entro il 31 ottobre di ogni anno, le classi nelle quali sono presenti più di due alunni non vaccinati.

MODALITA’ E TEMPI DI SOMMINISTRAZIONE DEI VACCINI

Le 10 vaccinazioni elencate devono essere tutte obbligatoriamente somministrate  ai nati dal 2017, mentre ai nati dal 2001 al 2016 devono essere somministrate le vaccinazioni contenute nel Calendario Vaccinale Nazionale relativo a ciascun anno di nascita.

a) i nati dal 2001 al 2004: devono effettuare (ove non abbiano già provveduto) le quattro vaccinazioni che erano già imposte per legge (anti-epatite B; anti-tetano; anti-poliomielite; anti-difterite) e l’anti-morbillo, l’anti-parotite, l’anti-rosolia, l’anti-pertosse e l’anti-Haemophilus influenzae tipo b, che erano raccomandate dal Piano Nazionale Vaccini 1999-2000.
b) i nati dal 2005 al 2011: devono effettuare, oltre alle quattro vaccinazioni che erano già imposte per legge, anche l’anti-morbillo, l’anti-parotite, l’anti-rosolia, l’anti-pertosse e l’anti-Haemophilus influenzae tipo b, previsti dal Calendario vaccinale incluso nel Piano Nazionale Vaccini 2005-2007.
c) i nati dal 2012 al 2016: devono effettuare, oltre alle quattro vaccinazioni che erano già imposte per legge, anche l’anti-morbillo, l’anti-parotite, l’anti-rosolia, l’anti-pertosse e l’anti-Haemophilusinfluenzaetipo b, previste dal Calendario vaccinale incluso nel Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2012-2014.
d) i nati dal 2017: devono effettuare, oltre alle quattro vaccinazioni che erano già imposte per legge, anche l’anti-morbillo, l’anti-parotite, l’anti-rosolia, l’anti-pertosse, l’anti-Haemophilusinfluenzaetipo b e l’anti-varicella, previste nel nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019.

Tutte le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite (per i nati dal 2001 al 2004; dal 2005 al 2011; dal 2012 al 2016; dal 2017 in poi) anche quando è necessario «recuperare» somministrazioni che non sono state effettuate «in tempo» (ad esempio: il nato nel 2015 che non abbia effettuato l’anti-morbillo tra il 13esimo e il 15esimo mese di vita potrà vaccinarsi gratuitamente in qualsiasi momento).


Si precisa inoltre che:

  • I vaccini NON devono essere somministrati con 10 diverse punture MA: 6 vaccini possono essere somministrati contestualmente con la somministrazione di una vaccinazione esavalente (anti-poliomielite, anti-difterite, anti-tetano, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-HaemophilusInfluenzaetipo b) e 4 vaccini possono essere somministrati contestualmente con la somministrazione di una vaccinazione quadrivalente (anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella).
  • Per i soggetti immunizzati che hanno già avuto una delle malattie infettive l’obbligo vaccinale potrà essere assolto, di norma, con vaccini in formulazione monocomponente o combinata, senza l’antigene relativo alla malattia già contratta (in ogni caso effettuare una vaccinazione non comporta alcun rischio per un soggetto immunizzato, ma rafforza comunque le difese immunitarie e funziona come richiamo vaccinale).


I genitori potranno rivolgersi al Pediatra o  direttamente alla ASL di riferimento per ricevere informazioni più dettagliate sulle modalità e i tempi di vaccinazione dei propri figli.

Anche le vaccinazioni raccomandate sono offerte attivamente e gratuitamente dalle Regioni e dalle Province autonome, in base alle indicazioni del Calendario vaccinale relativo all’anno di nascita. Quindi:

a) ai nati dal 2012 al 2016: vaccinazioni anti-meningococcica C e anti-pneumococcica
b) ai nati dal 2017: vaccinazioni anti-meningococcica B, anti-meningococcica C, anti-pneumococcica e anti-rotavirus.

La Legge sui vaccini, come modificata in sede di conversione del decreto, al fine di agevolare gli adempimenti vaccinali in capo alle famiglie, ha previsto la possibilità per le famiglie di prenotare gratuitamente le vaccinazioni  presso le farmacie convenzionate aperte al pubblico e attraverso il CUP Centro Unificato di Prenotazione.



COME FARE PER...


Scarica il Modulo di Autocertificazione Vaccinazioni

  Modulo Autocertificazione Vaccinazioni

Per tenersi sempre informati:

* Come funzionano i vaccini

* Circolare del 01-09-2017 emanata dal MIUR e dal Ministero della Salute "Disposizioni per l'anno scolastico ed il calendario annuale 2017-2018"

* Regione Umbria: Novità in tema di vaccinazioni obbligatorie

* Circolare del 16-08-2017 emanata dal Ministero della Salute recante prime indicazioni operative
per l'attuazione del decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017, convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119, recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”

* Circolare del 14-08-2017 emanata dal Ministero della Salute recante prime indicazioni operative
riguardanti il comma 1-quater, art. 1 del decreto
-legge n. 73 del 7 giugno 2017, convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119, recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”
(17G00132) (GU Serie Generale n.182 del 05-08-2017).

*
Decreto legge  del 7 giugno 2017 n. 73 sulla prevenzione vaccinale  convertito con modificazioni nella legge 31 luglio 2017 n. 119

* Guida al decreto
(schede aggiornate al 28 luglio 2017)

*
Nuovo Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2017-2019


* IL PIANO REGIONALE VACCINAZIONI DELLA REGIONE UMBRIA (DGR n. 274 del 20/03/2017)

* Calendario Vaccinale Regione Umbria

* Meningite, aggiornamenti e approfondimenti


* Area Vaccinazioni per i Bambini del Ministero della Salute

* Planner delle vaccinazioni, la nuova App gratuita del Ministero della Salute

* Area Prevenzione Regione dell'Umbria


 


Ultimo aggiornamento: 06/09/2017